Servizio di valutazione della concentrazione di radon

Il Servizio di valutazione della concentrazione di radon dell'Istituto di Radioprotezione ENEA consente la valutazione del rischio di esposizione a radionuclidi naturali e di esposizione interna a radioisotopi alfa emettitori mediante campionamento ambientale passivo o attivo.


A chi si rivolge

Il Servizio è rivolto a Datori di lavoro/esercenti di pratiche con rischi di inalazione di radioisotopi alfa emettitori e a privati cittadini.

 

Prestazioni fornite

Il Servizio è stato istituito nel 2002 per fornire ai datori di lavoro, soggetti alla norma che disciplina l’esposizione a sorgenti naturali di radiazioni ionizzanti (capo III-bis, D.Lgs. 230/95 e s.m.i.), una struttura riconosciuta idonea per le misure di radon.

Il Servizio consiste nell’invio dei dispositivi di campionamento passivo all’utente, che provvede al loro posizionamento nei luoghi di lavoro o di residenza, nell’analisi dell’elemento sensibile eseguita in laboratorio e nell’invio del rapporto di misura e della relazione tecnica finale ai sensi di legge (per luoghi di lavoro e per durata annuale).

Il Servizio può anche comprendere:

  • l’azione di prevenzione o di mitigazione, in tutte le sue fasi, dalla progettazione al controllo finale;
  • un intervento integrato, indirizzato alla valutazione finale da parte dell’Esperto Qualificato della dose individuale per i lavoratori, utilizzando, se necessario, procedure di affinamento della valutazione di dose (fattore di equilibrio, distribuzione granulometrica dei figli del radon/thoron, modellazione locali ecc.).

 

Nel dettaglio le tipologie di misura possibili sono:

  • misura della concentrazione di radon (222Rn);
  • misura dell’indice di concentrazione del thoron (220Rn);
  • misura della concentrazione dei prodotti di decadimento sia del radon (222Rn) che del thoron (220Rn);
  • permeabilità al radon delle membrane plastiche;
  • valutazione in termini di equivalente di dose ambientale, H*(d), dell'esposizione esterna dovuta al materiale da costruzione, necessaria per il completamento della valutazione del rischio da esposizione a radionuclidi naturali (ex capo III-bis del DLgs 230/95);
  • analisi spettrometrica gamma dei materiali da costruzione.

 

Tra i principali risultati del  Servizio si annoverano la realizzazione del dispositivo di campionamento radon ENEA-IRP (brevetto MI2006A000703), del dispositivo per il thoron, della camera di esposizione al radon, della camera di esposizione al toro. Dal 2003 il Servizio partecipa periodicamente ad interconfronti nazionali ed internazionali.

 

Procedura per l’attivazione del Servizio

Per attivare il servizio Radon ENEA è necessario richiedere l’offerta utilizzando il modulo “Modulo richiesta offerta”, compilarlo in tutte le sue parti e spedirlo al Servizio Radon ENEA via mail (radon@enea.it)  o per posta (Servizio Radon ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4 - 40129 Bologna).

Dopo il recapito dell’offerta per posta prioritaria, l’utente dovrà compilare il “Modulo d’ordine” e spedirlo al Servizio Radon ENEA o via mail (radon@enea.it)  o per posta (Servizio Radon ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4 - 40129 Bologna).

Entro una settimana dal ricevimento dell’ordine, sarà recapitato all’utente con posta raccomandata il materiale (dispositivi, rivelatori, istruzioni operative).

 

Nota bene: l’offerta ha validità anche per ulteriori ordini (successivi al primo), occorre inserire il numero di protocollo indicato sull’offerta (prot. ENEA/2012/xxxx/IRP-DOS) nel “Modulo ordine”.

 

Tariffario e tempistica

Il servizio di valutazione della concentrazione di radon con rilevatori passivi a tracce tipo CR-39 prevede la fornitura e lettura di dispositivi di campionamento ambientale di produzione dell'Istituto di Radioprotezione ENEA.

Ogni singola valutazione ha un costo unitario di 15,40 € + IVA con un sovraprezzo di 5,50 € + IVA per le prime 25 valutazioni.

Nel caso di mancata restituzione del contenitore o di rottura dello schermo in mylar verrà addebitato, oltre al costo della lettura, anche quello del contenitore pari a 16,50 € + IVA.

La richiesta di fornitura deve pervenire tramite ordine/contratto almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’esposizione.

Entro la decade precedente il termine del periodo di esposizione, l’utente riceverà dal Servizio per il periodo successivo la sola nuova partita di rivelatori in sostituzione dei precedenti, mentre per i contenitori continuerà ad impiegare quelli avuti ad inizio controllo.

I risultati delle valutazioni, espressi sia in unità d’esposizione che di concentrazione (quest’ultima calcolata sulla base della durata dell’esposizione comunicata a cura e responsabilità dell’utente), sono inviati all’utente entro 30 giorni dalla data di ritorno al Servizio dei rivelatori esposti.

 

Moduli

 

Ulteriori informazioni

 

Contatti

Referente: Dott. ssa Silvia Penzo
Centro Ricerche Bologna
Tel: 051/6098361
radon@enea.it

 

Filmati

Radon e rischi per la salute: l'Organizzazione Mondiale della Sanità lancia l'allarme


Toron, un nemico ancora sconosciuto per la salute dell'uomo

 

Dispositivo per il campionamento passivo del radon (brevetto ENEA, MI2006A000703)Sistema automatico di lettura al microscopio ottico dei rivelatori di CR-39